Seo Certificato

Il master di Web4raw è SEO certificato

Area utenti

Iscriviti a Web4Raw commenta gli articoli e ricevi la newsletter.Gli utenti non iscritti non potranno accedere ad aree, e servizi, riservate del sito.

Leggi l'informativa privacy e cookie. Le trovi a fondo pagina nel footer.

Chi è online

Abbiamo 100 visitatori e nessun utente online

Words on Mud

Quando il social forum incrina i rapporti umani


I comportamenti sui social forum possono riflettere intenzioni reali.


Mi ero illuso che ormai in Italia gli utenti di internet fossero pronti all'uso dei social forum e invece mi rendo conto che il livello spesso è tanto basso. Superficiale. Tanto che ritengo utile scrivere un post come questo... pensate un po' a che livello siamo.

I comportamenti sui social spesso - negli utenti meno preparati - nascondono intenzioni reali. Prendo spunto da un flame avuto con un amico di recente per spiegarvi.

La prima regola è che su internet è possibile rimanere anonimi. La seconda è che, ad ogni modo, ognuno può scrivere quello che gli pare. Sia la verità sia sciocchezze siderali. Può anche avere più profili e account. Non ci sono regole fisse e se ci sono non è facile che gli admin riescano a farle rispettare.

Il mio amico gestisce su Facebook il gruppo relativo ad una associazione cui anche io sono iscritto per cui i vari post - pubblicati su quella pagina - possono interessarmi.

Il mio amico legge sul mio profilo delle frasi in cui riconosce - dice lui - altri suoi amici e si offende. Ok. Ci può anche stare. Sarò vero? Falso? E chi può dirlo?

Detto questo mi cancella dagli amici. E va bene. Non mi strappo i capelli. Non contento, nella sua ignoranza (del social forum), mi blocca il profilo.

Ed ecco il punto cui volevo arrivare. Ci sono due implicazioni generali: una di uso della piattoforma ed una psicologica.

Uso della piattaforma. Se bloccate qualcuno che condivide con voi anche altre pagine o altri interessi all'interno della piattaforma non vedrà più i contenuti che avevate scritto. Esattamente quello che è capitato a me che non posso più leggere quanto lui pubblicava pur essendo anche io membro dell'associazione. Bloccare il profilo in questi casi è una scelta discutibile.

Psicologica. La volontà di cancellare una persona da un social forum può nascondere vari significati. Momentanea intolleranza verso la persona, volontà di non avere più a che fare con lei, semplice rottura di scatole. Se a questi comportamenti, però, si somma il non sentirsi più al telefono, via sms o evitarsi allora avete consentito ad una piattaforma web di rovinare quella che sembrava un'amicizia reale.

Il punto è proprio questo. La piattaforma social e la realtà quotidiana devono essere mantenute ad un livello distinto e differente. Il social è comunque virtuale, spesso anonimo, spesso privo di "morale" e "etica" condivise. L'anonimato scatena ogni possibilità oppure consente di portare avanti progetti privati di cui l'amico non era a conoscenza.

Personalmente - io - da sempre distinguo il mio "essere" internauta dalla quotidianità ed evito di mischiare i rapporti reali con quelli virtuali. Rovinare amicizie per due post su un social forum è veramente una roba da stupidi.

Master




AddThis Social Bookmark Button

Comunicazione

No Spam


Web4raw non invia via email offerte di lavoro o, ad ogni modo, email di spam. Se ricevete email indicanti il nostro dominio non rispondete: non siamo noi ad inviarle. Se volete contattarci usate il form contatti di questo sito. Grazie.


Vietato copiare gli articoli di Web4raw. Google penalizza i contenuti duplicati.


      Web4raw è anche su Virbuzz.com    


Assud | Words on Mud | Conversazioni con Fernanda Pivano | Social Bookmarking | Google+

Web4Raw è un blog personale | Copyright © 2010-2018. All Rights Reserved to Web4Raw. Riproduzione riservata

Privacy Policy Cookie Policy

x
Il canale Youtube di Web4Raw
Guarda i video di Web4Raw
SalvaSalva