Seo Certificato

Il master di Web4raw è SEO certificato

Area utenti

Iscriviti a Web4Raw commenta gli articoli e ricevi la newsletter.Gli utenti non iscritti non potranno accedere ad aree, e servizi, riservate del sito.

Informativa Cookies

Chi è online

Abbiamo 52 visitatori e nessun utente online

Words on Mud

Internet è il luogo della libertà di tutti


La grande rete è stata creata per la libertà di ogni utente. E' il luogo in cui i pensieri nascono, si confrontano e si condividono. La libertà di internet dipende da quella dei suoi utenti.


Internet è nata per essere libera: per tutti

In principio era la televisione. E tutti bevevano, e continuano a farlo anche se in misura minore, qualsiasi sciocchezza.
E poi venne internet dove milioni di persone credono di informarsi e, invece, si lasciano strumentalizzare da signori che governano i loro pensieri per puro interesse e per pura voglia di potere.

La televisione che affascinava i nostri nonni e che faceva credere che tutto fosse possibile nel tempo di uno spot televisivo. Fare una torta? Basta un prodotto in busta e 30 secondi di spot ed è pronta.

I media televisivi, sempre vicini a qualche partito o ben suddivisi tra vincitori e perdenti di elezioni, che orientano l'opinione pubblica dosando le notizie in base alle percentuali di voti scaturiti dalle urne.

Le persone si lasciavano (e tanti ancora lo fanno) incantare dalle falsità che talvolta la tv racconta poiché risponde alle esigenze di massoni e gruppi di potere

Oggi, invece, tante persone cercano di spezzare le catene della schiavitù mediatica televisiva fuoriuscendo da quella che era la massa psicologica televisiva per andare a formarne una ben peggiore e ben più controllabile: la massa psicologica di internet.

Eh sì perché indirizzare la massa psicologica (dunque "non pensante") è piuttosto facile. Con l'avvento dei social forum, inoltre, non è più necessario neanche investire tanti soldi in pubblicità. E di creduloni in giro - comunque - ce ne sono davvero tanti. Ed è facile "controllarla" poiché si dà la possibilità alla gente di esprimere un commento, un parere, un feedback che la tv non dà. E la gente crede di essere libera.

E così se prima si diceva "l'ho visto in televisione" adesso si può dire "l'ho letto su internet".

E come sempre fa la massa, non va a verificare chi ha scritto cosa.

Ed infatti su tanti siti web di pseudo-informazione spesso e volentieri si fanno rimbalzare - come se fossero notizie freschissime - storie vecchie di anni. Eh sì perché l'importante è aggiornare il sito e non dare notizie aggiornate.

Spesso mi è capitato, infatti, di dover leggere notizie che amici mi postano sui miei profili social... amici che mi chiedono: "ma tu lo sapevi?". Poi si fa una ricerca e si scopre che quella notizia è uscita 6-7 anni prima. Non è che su internet ci voglia tanto a verificare ma la gente, si sa, non ha tempo da perdere per verificare le cose che ripete e che consiglia agli altri.

E così la cosa più difficile è sempre lanciare un nuovo sito web che all'inizio dovrà faticare per raggiungere buoni risultati (salvo che non si affidi a qualche esperto di web marketing... eheheheheh).

Da quel momento in poi basta un post al giorno sul blog farcito sapientemente di tutto il populismo e di tutta la propaganda possibili. Nel massimo rispetto della "Psicologia delle folle" di Gustave Le Bon e della "Psicologia della Massa" di Freud.

Il segreto per vendere fumo (ossia ad esempio fare politica) è dire alla gente ciò che vuole esattamente sentirsi dire. Far convogliare la rabbia e la disillusione verso un nemico comune (ad esempio potrebbe essere la casta: non importa se dei politici, dei giornalisti, dei farmacisti, dei medici... nel qualunquismo tutto fa brodo).

Intercettato così, mediante un semplice blog sul web, il fanatismo della folla accecata - attenzione - da bisogni reali (se la gente sta bene non risponde alle sollecitazioni, se ne frega), si può procedere in un cammino privo di democrazia.

E' palese come i più grandi e veri movimenti nati nel web siano assolutamente liberi, privi di controllo, privi di meccanismi che impediscano di esporre le idee e i pensieri ad ogni singolo aderente: "ogni aderente è portavoce del movimento".

Il web è il territorio della libertà dove il feedback può essere davvero pari al 100% (a differenza della televisione dove spesso gli "interventi" esterni sono stati programmati e scritti con cura prima della trasmissione). Su internet tutti devono poter parlare e tutti devono poter dire la loro.

Internet è da sempre sinonimo di democrazia. Se qualcuno vuole fare il padrone, il capo, il leader (nonostante ogni tanto citi i grandi libertari del web - ma è solo apparenza per buttare fumo negli occhi degli associati) scappate a gambe levate. Sta cercando di impedirvi di pensare liberamente, di parlare, di esprimere i vostri pensieri.

Internet non è nata per essere controllata. Internet non è la televisione delle meraviglie dove in 30 secondi si cuoce un pollo arrosto e si apparecchia una tavola per 100 persone.

Ancora una volta, come per la televisione, bisogna comprendere che Internet è un mezzo e come tale bisogna imparare ad usarlo. Non basta connettersi e navigare un sito. Bisogna imparare a leggerne i contenuti, capirli e confrontarli con quelle che sono le reali nostre esigenze. Recepire informazioni scadenti e condividerle con gli altri non è un sistema funzionale. Bisogna imparare a riconoscere i siti migliori (quelli dotati di "autorità" e non intendo firme famose) e capire il loro messaggio.

Non sembra un caso che oggi in politica ci siano dei soggetti che han fatto la loro fortuna con la tv e con internet. Provate a pensarci un po'.

Internet è la vostra piattaforma per la libertà. Non imprigionatevi da soli.


Master




AddThis Social Bookmark Button

Comunicazione

No Spam


Web4raw non invia via email offerte di lavoro o, ad ogni modo, email di spam. Se ricevete email indicanti il nostro dominio non rispondete: non siamo noi ad inviarle. Se volete contattarci usate il form contatti di questo sito. Grazie.


Vietato copiare gli articoli di Web4raw. Google penalizza i contenuti duplicati.


      Web4raw è anche su Virbuzz.com    


Assud | Words on Mud | Conversazioni con Fernanda Pivano | Social Bookmarking | Google+

Web4Raw è un blog personale | Copyright © 2010-2018. All Rights Reserved to Web4Raw. Riproduzione riservata

x

ASPETTA!
.
GOOGLE CAMBIA L'INDICE PRIMARIO!
.
I siti web devono essere responsive
o avere una versione mobile!
.
Il tuo sito è pronto per il nuovo cambiamento?
.
Chiedi l'audit gratuita del tuo sito!
.
x
Il canale Youtube di Web4Raw
Guarda i video di Web4Raw
SalvaSalva