Seo Certificato

Il master di Web4raw è SEO certificato

Area utenti

Iscriviti a Web4Raw commenta gli articoli e ricevi la newsletter.Gli utenti non iscritti non potranno accedere ad aree, e servizi, riservate del sito.

Leggi l'informativa privacy e cookie. Le trovi a fondo pagina nel footer.

Chi è online

Abbiamo 33 visitatori e nessun utente online

Words on Mud

Ricerche: una batteria che duri per lo smartphone

Una batteria che si ricarica ogni 3 mesi. Progetto Veneto-Giapponese.

 

Samsung Galaxy SIIIl problema più grande che si riscontra con gli Smartphone è sempre e soltanto uno. Non è necessario uno studio o una ricerca da parte di scienziati per capire che si tratta della durata della batteria.

La batteria di uno Smartphone, notoriamente, dura molto poco. Il tempo di durata è variabile naturalmente in base all'uso che se ne fa ma il fatto che questi "telefoni" stiano sempre collegati in internet, che spesso la rete cambi in base alla posizione dell'utente, che si usino tante apps (compresi download e disinistallazioni) fa sì che la soddisfazione degli utenti non sia sempre altissima.

Personalmente "ho risolto" munendomi di tutti i tipi di caricabatteria adatti al mio telefono: cavetti con porta miniusb, caricabatteria da viaggio e caricabatteria da automobile (collegata all'accendisigari). E' l'unico modo per avere sempre lo smartphone con carica sufficiente. Naturalmente quando mi trovo a casa ho tutta la libertà di caricarlo come e quando voglio. Il problema maggiore è quando si è fuori casa.

In Veneto, intanto, è allo studio una batteria a lunga durata che sfrutterà - se funzionerà - le nanotecnologie. Il Distretto veneto delle nanotecnologie ossia "Veneto Nanotech" (nato nel 2003 dalla sinergia tra le università di Padova, Venezia e Verona, Regione Veneto, ministero della Ricerca Miur, istituzioni pubbliche e compagnie private) e la giapponese Nagano Techno Foundation collaboreranno per riuscire a creare una batteria che - a quanto pare - dovrebbe durare fino a 90 giorni. Magari, aggiungerei.

Il sistema potrebbe anche essere applicato ad elettrodomestici, auto elettriche e a tutto ciò che funziona a batterie. Sarebbe un bel passo avanti avere un dispositivo (uno smartphone o un tablet) da ricaricare un paio di volte all'anno.

 

Master


Nota: l'immagine usata è solo indicativa di un modello di smartphone. Non è attinente con l'articolo per quanto riguarda la durata della batteria.

AddThis Social Bookmark Button

Comunicazione

No Spam


Web4raw non invia via email offerte di lavoro o, ad ogni modo, email di spam. Se ricevete email indicanti il nostro dominio non rispondete: non siamo noi ad inviarle. Se volete contattarci usate il form contatti di questo sito. Grazie.


Vietato copiare gli articoli di Web4raw. Google penalizza i contenuti duplicati.


      Web4raw è anche su Virbuzz.com    


Assud | Words on Mud | Conversazioni con Fernanda Pivano | Social Bookmarking | Google+

Web4Raw è un blog personale | Copyright © 2010-2018. All Rights Reserved to Web4Raw. Riproduzione riservata

Privacy Policy Cookie Policy

x
Il canale Youtube di Web4Raw
Guarda i video di Web4Raw
SalvaSalva