Seo Certificato

Il master di Web4raw è SEO certificato

Area utenti

Iscriviti a Web4Raw commenta gli articoli e ricevi la newsletter.Gli utenti non iscritti non potranno accedere ad aree, e servizi, riservate del sito.

Informativa Cookies

Chi è online

Abbiamo 60 visitatori e nessun utente online

Words on Mud

Fare affari con il sito web: il SEO non basta

SEO: ottimizzare siti web sui motori di ricerca. Non è una scienza esatta e, ad ogni modo, non basta per trasformare l'attività del nostro sito aziendale in denaro.

Per parlare di SEO dobbiamo dapprima indicare due punti precisi da cui partire:

  1. il SEO non è una scienza esatta
  2. nessuno può garantire al proprio cliente, a cui realizza il sito web, di essere primo nelle SERP dei motori di ricerca.

Perché? Perché nessuno - tranne i programmatori stessi - conosce gli algoritimi mediante i quali lavorano i motori di ricerca. Nessuno conosce in che modo e perché compaiano prima certi siti anziché altri. Garantire ai clienti il "posizionamento" (al primo posto delle SERP) non è possibile.

Ad ogni modo, di recente un post simile è apparso sul blog ufficiale di Google, essere primi nelle SERP (nei risultati) del motore di ricerca non garantisce vendite o affari. Naturalmente parliamo di siti web aziendali. Di aziende il cui scopo è avere un utile.

Il web è un mondo pieno di programmatatori scadenti, di piccole web agency e di tantissimi clienti impreparati che si affidano a persone inesperte. Cosa può accadere allora?

Beh... sul blog di Google è apparso di recente ma chiunque lavori nel web marketing lo sa già da tempo: non serve essere primi nelle SERP se poi il sito è costruito male o non ha appeal.

Affinché l'attività di un sito possa essere trasformata in denaro bisogna infatti prendere in considerazione un po' di cosette:

  1. il sito web deve essere considerato non una vetrina immobile ma come una parte integrante dell'azienda (leggi questo articolo);
  2. verificare la frequenza di rimbalzo;
  3. controllare il tasso di conversione;
  4. aumentare il numero di click verso il nostro sito.

Frequenza di rimbalzo: se la FdR di una pagina è molto alta vuol dire che l'utente arriva sul sito e non clicca altre pagine. Va subito via. Magari trova subito le informazioni che cercava però non naviga altre pagine del sito. A cosa serve, allora, essere nelle prime posizioni delle SERP se i nostri utenti vanno subito via dal sito?

Tasso di conversione: valuta azione predefinite nel nostro sito. L'utente arriva alla pagina contatti. Teoricamente dovrebbe compilare il form, scrivere un messaggio e spedirlo. Oppure arrivare su un sito e registrarsi per ricevere la newsletter. Se non compie nessuna operazione vuol dire che il sito non ha appeal.

Click sul sito: il sito va vissuto. I click, e dunque gli accessi, possono essere aumentati mediante campagne banner, annunci sponsorizzati sui motori di ricerca, scambio banner, link di altri siti che considerano il nostro interessante e altri sistemi.

Tornando al SEO si evince, dunque, come una buona attività SEO se non produce risultati economici non sia utile ad una azienda.

Il SEO prevede, tecnicamente, l'uso di parole che migliorano la ricercabilità del nostro sito sui motori di ricerca: parole chiave che indicano in breve la nostra attività, la nostra posizione. L'uso di meta tag, di title.

Su come si imposti il SEO, su un sito, torrenermo a parlarne presto. L'importante è aver capito che il SEO, da solo, non produce risultati economici.

 

Master

AddThis Social Bookmark Button

Comunicazione

No Spam


Web4raw non invia via email offerte di lavoro o, ad ogni modo, email di spam. Se ricevete email indicanti il nostro dominio non rispondete: non siamo noi ad inviarle. Se volete contattarci usate il form contatti di questo sito. Grazie.


Vietato copiare gli articoli di Web4raw. Google penalizza i contenuti duplicati.


      Web4raw è anche su Virbuzz.com    


Assud | Words on Mud | Conversazioni con Fernanda Pivano | Social Bookmarking | Google+

Web4Raw è un blog personale | Copyright © 2010-2018. All Rights Reserved to Web4Raw. Riproduzione riservata

x

ASPETTA!
.
GOOGLE CAMBIA L'INDICE PRIMARIO!
.
I siti web devono essere responsive
o avere una versione mobile!
.
Il tuo sito è pronto per il nuovo cambiamento?
.
Chiedi l'audit gratuita del tuo sito!
.
x
Il canale Youtube di Web4Raw
Guarda i video di Web4Raw
SalvaSalva