Wi-Fi libero dal 2011. Il ritardo propagandato come futuro

Wi-Fi libero. Connessioni ad internet per tutti da gennaio. La solita manfrina della politica: annunciare ciò che non c'è.

Pensate ad un mondo in cui internet è per tutti. Un comune, un paese, una città, un territorio in cui tutti possano navigare, informarsi e dire la propria (a differenza della tv che ha un feedback pari a 0%). Un mondo ancora utopico nonostane i soliti annunci politici.

Era il 2005 quando con la solita leggina e il solito spauracchio (mettere paura al popolo è il metodo più diffuso e usato dai politici) del terrorismo internazionale fece sì che il Governo di allora (centrodestra) limitasse - questo l'esito finale - la possibilità di accedere al Wi-Fi per tutti. Da gennaio 2011 la situazione dovrebbe cambiare ma in realtà si sono persi 6 anni poiché le infrastrutture necessarie per soddisfare il "sogno" del popolo italico non sono state realizzate.

L'annuncio, il solito propagandistico annuncio, ipotizza che dal gennaio 2011 probabilmente si potrà avere internet senza fili per tutti sebbene ci siano già forti resistenze da parte della magistratura "intercettazionistica" (quella che indaga solo intercettando) e da parte del Ministero dell'Interno. Ciò che non si conosce fa paura e internet la fa ai nostri vecchi politici, ai nostri vecchi governanti... del resto l'Italia è da sempre una anziana gerontocrazia.

I primi annunci non lasciano ben sperare. Il Wi-Fi italiano sarà molto probabilmente il solito papocchio confusionario che spingerà la gente ad usare altri sistemi. Del resto internet e la politica italiana non vanno d'accordo da sempre. I politici italiani amano i media senza feedback (i loro giornali di partito e le loro televisioni fidate in cui non esiste per il cittadino la possibilità di contraddittorio). Internet, al contrario dei media tradizionali (radio, tv, giornali di carta) offre a tutti i cittadini la possibilità di esprimere i propri pensieri e di far circuitare notizie che i media di regime non diffondono. Internet è sinonimo di vera libertà di espressione e di pensiero al contrario di quei politici che amano la libertà solo a parole: anzi, meglio, amano solo la loro propria libertà.

Il Wi-Fi italiano, dunque, potrebbe partire solo nelle grandi città e in quelle aree già attrezzate. 

Come sempre l'Italia è in assoluto ritardo ma la notizia viene data come se ci stessimo catapultando nel futuro tanto che questa notizia dovrebbe essere inserita nell'area delle "Sciocchezze dai media". 

Master

AddThis Social Bookmark Button
x
Il canale Youtube di Web4Raw
Guarda i video di Web4Raw
SalvaSalva