Seo Certificato

Il master di Web4raw è SEO certificato

Area utenti

Iscriviti a Web4Raw commenta gli articoli e ricevi la newsletter.Gli utenti non iscritti non potranno accedere ad aree, e servizi, riservate del sito.

Informativa Cookies

Chi è online

Abbiamo 55 visitatori e nessun utente online

Words on Mud

Google nel tempo: lista e storia degli aggiornamenti


Il nuovo logo di Google

Cronostoria ed elenco di tutti gli aggiornamenti all'algoritmo di Google.
Anni: 2000, 2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017.

 

Storia di Google


2017

 
Anno 2017


  • 10 gennaio 2017 - Pop-up Algo Update: via i pop-up interstitial dai siti web mobile. I pop-up che nascondono il contenuto dei siti e che appaiono prima dei contenuti sono penalizzati.





2016

Anno 2016

  • 15 dicembre 2016 - I maggiori tools segnalano grandi variazioni nelle SERP. Di solito Google non rilascia aggiornamenti proprio a ridosso delle festività per cui è tutto da vedere.
  • 15 novembre 2016 - Aggiornamento dell'indice. Dovrebbe interessare poco gli utenti finali.
  • 22 settembre 2016 - Google Penguin 4Nel core e in tempo reale.
  • 12 settembre 2016 - Molte notevoli fluttuazioni nelle serp di Google (in molte lingue). Non è stato precisato se sia una conseguenza dell'aggiornamento del 2 settembre.
  • 1 settembre 2016 - Aggiornamento al core di Google. Non si tratta di Penguin 4. Alcuni SEO USA, che lavorano più con la Local Search, si sono arrogati il diritto di dargli un nome e l'hanno chiamato "Google Possum" (Opossum). Perché l'opossum è un animale che finge di morire per sfuggire ai predatori; così sembra che molte attività siano sparite da Google mentre, invece, non lo sono. Sono solo filtrate. Fingono di essere "morte".  Segue l'aggiornamento del 2014 "Pigeon" (Piccione, Colomba). In sostanza adesso le attività commerciali - anche fuori dai confini delle città - ottengono una localizzazione migliore.
  • 28 giugno 2016 - Fluttuazioni nelle SERP. E' il secondo caso nel mese di giugno. Il primo caso pare non sia stato un aggiornamento. Il caso del 28 giugno è stato rilevato da molti esperti SEO. Probabilmente uno dei tanti aggiornamenti che si verifica ogni mese.
  • 12 maggio 2016  - Mobile-friendly. Da Google confermano che l'aggiornamento è stato già diffuso per intero. Impatta solo nelle ricerche da dispositivo mobile.
  • 11 marzo 2016 - Aggiornamento a Google. E' passato quasi inosservato. SERP in movimento ma nessuna precisazione da Google. Solo il 24 marzo Glenn Gabe ha detto che c'è stato qualcosa.
  • 16 febbraio 2016 - SERP di Google ancora in cambiamento. Nelle prime posizioni delle SERP, in base alle ricerche, si notano siti che prima non erano ben posizionati. Probabilmente deriva dall'aggiornamento della settimana scorsa.
  • 9 febbraio 2016 - Le SERP, specialmente quelle mobile, fluttuano. Diversi webmasters pensano ad un aggiornamento.
  • 16 gennaio 2016 - Aggiornamento a Google. Alcuni siti che minitorano Google lo hanno definito come qualcosa di straordinario per la sua ampiezza. SERP ancora impazzite.
  • 8 gennaio 2016 - Update del nucleo (core) dell'algoritmo. Panda dovrebbe essere diventato parte del core e dunque segnale di posizionamento. Strumenti di monitoraggio e SERP, mostrano un grande numero di fluttuazioni nel ranking dei siti.





2015


Anno 2015

  • 10 dicembre 2015 - Nuovo aggiornamento a Google. Non è stato confermato.
  • 20 novembre 2015 - Per molti SEO ci sarebbe stato un aggiornamento. Grandi variazioni nelle SERP registrate da strumenti di monitoraggio. Nessuna conferma o smentita da Google.
  • 24 ottobre 2015 - Google Halloween Zombie UpdateUtenti che rimangono sulle pagine del sito, lo navigano, lo usano ma non convertono. Come fossero zombie in giro per il web.Da questo insolito comportamento è nata l'idea che ci sia stato un aggiornamento al core del ranking di Google.
  • 5 ottobre 2015 - Algoritmo Google Hacked Spam. Contro pagine spam dentro i risultati di ricerca. Google supplisce alla carenza di sicurezza nei siti web (ma solo nelle SERP).
  • Settembre 2015 - All'inizio del mese si sono presentate notevoli variazioni nelle SERP tanto da far credere a molti webmaster che la diffusione dell'algoritmo Panda avesse avuto una sorta di reverse (come se fosse stato annullato). In realtà non sembra sia accaduto e che la fase di roll-out sia ancora in corso.
  • 1-2 agosto 2015 - La comunità Black Hat Seo rileva grandi variazioni nelle SERP. Probabilmente si è trattato di un aggiornamento a Google Search "desktop". Non è stato confermato né smentito.
  • 16-17 luglio 2015 - Google Panda 4.2. Era atteso da 10 mesi.
  • 12-16 giugno 2015 - Aggiornamento al Core di Google. Le variazioni nelle SERP in alcuni casi sono state molto evidenti (specie su alcuni tools) e i siti di molti SEO, di diversi Paesi, sono stati colpiti. E' stato un aggiornamento per i media.
  • 5 giugno 2015 - John Mueller specifica che gli aggiornamenti a Google Search, ogni anno, sono alcune migliaia e non alcune centinaia.
  • 26 maggio 2015 - Google Local aggiornato. Numerosi SEO hanno notato grandi cambiamenti nelle SERP in relazione alle Maps e ai risultati "Local" in base a query geolocalizzate. Sembra che Google abbia risolto i problemi relativi al bug relativo alla configurazione della località.
  • 2-3 maggio 2015 - Aggiornamento al Core di Google. Molti tools online mostrano grandi fluttuazioni. Da Google si esclude un aggiornamento all'algoritmo Panda ma non altri. Le attività di molti webmasters e SEO nei forum specializzati indicano che qualcosa è accaduto. Probabilmente un aggiornamento o un refresh di dati. Si ribadisce che gli aggiornamenti non devono essere necessariamente a Panda o Penguin.
  • 24/25 aprile 2015 - I tools per il monitoraggio del ranking cominciano a restituire informazioni più coerenti. Più che un nuovo aggiornamento sembra la fine della diffusione di uno iniziato qualche giorno prima. La maggior parte dei SEO non comprende se si tratti del lancio o della conclusione, con relativi assestamenti, di un nuovo aggiornamento.
  • 21 aprile 2015  - Mentre le SERP fluttuano ancora per quanto in corso dalla settimana scorsa, oggi viene diffusa la seconda parte del Google Mobile Update. Un aggiornamento e non un nuovo algoritmo. Riguarda il ranking relativo alle ricerche su dispositivi mobile e non influenza il ranking delle ricerche mediante pc o notebook.
  • 7-8-9 / 14 aprile 2015 - Fluttuazioni e ancora fluttuazioni nelle serp di Google. Non è detto che si tratti di Panda o Penguin. Potrebbe anche trattarsi di assestamenti su specifici "mercati" o aree. Di recente c'è stato, infatti, un aggiornamento a tutela dei grandi marchi e contro i siti che vendono merci contraffatte. Si registrano, inoltre, grandi variazioni nei dati relativi a Google+ per cui potrebbe trattarsi di un riordino di dati. La questione in auge è: Panda e Penguin sono real-time o vengono lanciati. La risposta in un hangout è stata chiara: alcune funzioni sono realtime, altre sono lanciate manualmente.
  • 20-25 marzo 2015 - Ancora fluttuazioni nellle SERP. Da Google smentiscono aggiornamenti con una frase sibillina: si tratta di "fluttuazioni normali che si verificano quando aggiorniamo i nostri algoritmi di ricerca oppure i nostri dati di ricerca". Dunque qualcosa c'è stato.
  • 20 marzo 2015 - Nuove fluttuazioni nelle SERP. Probabile nuovo aggiornamento. Non è detto che sia collegato a Panda o Penguin.
  • 17 marzo 2015 - Google Doorway Pages. Nuovo aggiornamento che migliora i risultati di ricerca.
  • 6-11 marzo 2015 - I webmasters di mezzo mondo notano fluttuazioni nelle SERP. Non è stato definito se si sia trattato di un aggiornamento.
  • 18/20 febbraio 2015 - E' stato diffuso un documento che illustra un nuovo "algoritmo" di Google che analizza links, anchor text, pagine di destinazione affinché i fatti - proposti, linkati, condivisi - siano verificati e reali.
  • 2 febbraio 2015 - Dalla fine di gennaio (giorno 31) le temperature si sono alzate. I backlinks (l'aggiornamento sembra relativo ad essi e non a Panda/Penguin) sono spariti di nuovo dai miei tools. Molti webmasters si sono lamentati delle enormi variazioni (quelli dell'UK non sanno di cosa parlano). Un aggiornamento è in corso. Da Google, rimbocchiamoci le maniche, hanno detto che Penguin e Panda (e forse Colibrì) saranno aggiornati molto spesso.
  • 23 gennaio 2015 - I "guru" del SEO targati USA si sono svegliati dal torpore e si sono accorti che qualcosa in Europa è andata diversamente. Numerosi SEO europei, infatti, si sono lamentati di nuovi cambiamenti nelle SERP pensando ad un nuovo rilascio di qualche algoritmo (si pensa Penguin). In realtà si dovrebbe trattare della fine del rollover rilevato e segnalato da Web4Raw lo scorso 8 gennaio. Qualcuno si è svegliato tardi ed ha cominciato a dare date: aggiornamento il 17 gennaio 2015.
  • 8 gennaio 2015 - Le serp di Google sono in notevole cambiamento. Da più parti del pianeta si segnala come post "spazzatura" si trovino nelle prime posizioni delle serp. Probabile aggiornamento Panda. Da verificare. Stavolta i SEO U.S.A. hanno preso un abbaglio incredibile in quanto hanno affermato che lo staff di Google era in "pausa".



2014


Anno 2014


  • 6 dicembre 2014 - Penguin 3.4.
  • 5 dicembre 2014 - Penguin 3.3.
  • 2 dicembre 2014 - Penguin 3.2.
  • 27 novembre 2014 - Penguin 3.1.  
  • 17 ottobre 2014 - Diffuso l'aggiornamento dell'algoritmo DCMA contro la pirateria online. Colpisce i più noti siti che favoriscono le attività illegali legate al mondo della pirateria. Non era aggiornato da 26 mesi (agosto 2012).
  • 17 ottobre 2014 - Diffuso Penguin 3 - Non è stato specificato se sia una nuova implementazione o un refresh. Il roll out world wide richiede alcune settimane.
  • 22-23 settembre 2014 - Google Panda 4.1Ecco l'aggiornamento all'algoritmo Panda. E' la versione 4.1. Colpisce i siti che presentano contenuti di bassa qualità. Incide per il 3-5% delle queries.
  • 5 settembre 2014 - Google Panda - Secondo molti analisti Panda sarebbe stato aggiornato. I migliori strumenti di analisi delle SERP hanno mostrato grandi variazioni e tantissimi webmasters hanno segnalato modifiche nei risultati dei loro siti. Da Google, però, nessuna conferma. 
  • 29 agosto 2014 - Google sospende ogni supporto all'authorship che scompare dalle SERP.
  • 15 agosto 2014 - John Mueller ha annunciato in un video che presto sarà diffuso l'algoritmo Penguin 3. Penguin non viene aggiornato da circa 10 mesi e un gran numero di webmasters è in attesa di sapere, da allora, se gli interventi effettuati sui propri siti siano efficaci. Secondo alcuni SEO è probabile che un aggiornamento, in data odierna, sia stato diffuso.
  • 8 agosto 2014 - Probabile aggiornamento a Google. Non è stato confermato ma le grandi variazioni rilevate nelle SERP non lasciano tanti dubbi. Secondo alcuni analisti potrebbe essere un aggiornamento a Google Panda.
  • 6 agosto 2014 - Google Https: l'https diventa segnale di classifica nella ricerca. E' un algoritmo a sè stante e funziona in real-time. All'inizio il suo valore è minimo. Potrebbe essere aumentato.
  • 31 luglio - 1 agosto 2014 - Probabile aggiornamento dell'algoritmo Local Search diffuso appena una settimana fa. Le SERP locali mostrano variazioni evidenti.
  • 24 luglio 2014 - Local Search. Chiamiamo così questo aggiornamento in quanto i nomi usati sono piuttosto senza senso. Mediante questo importante aggiornamento Google darà risultati di ricerca più pertinenti e accurati per quanto concerne le ricerche locali. Non è stato precisato se contestualmente siano stati diffusi altri aggiornamenti per lo spam o altro.
  • 5 luglio 2014 - Probabile aggiornamento a Google. Le Serp hanno mostrato grandi modifiche. Probabilmente azioni manuali sui siti in Google Webmasters Tools.
  • 28 giugno 2014 - Dalle SERP sparisce la foto degli autori. Per tanto tempo era stato detto che era importante inserirla. Finalmente Google si è reso conto che le SERP devono essere semplici e non ingombrate da troppi fattori. E' probabile che si vada verso una sola versione più "mobile" in quanto presto la versione desktop sarà superata.
  • 28 giugno 2014 - Probabile aggiornamento a Google. Le Serp hanno mostrato grandi modifiche. Probabilmente azioni manuali sui siti in Google Webmasters Tools.
  • 27 giugno 2014 - Siti di condivisione articoli. Sono quelli più colpiti da Google Panda 4. Specie se sono siti spammers o dai contenuti di bassa qualità.
  • 23 giugno 2014 - Probabile aggiornamento ma i riferimenti sui forum dei webmasters sono pochi. Poche fluttuazioni.
  • 13 giugno 2014 - Google MetaFilter è stato aggiornato. Si vedrà un aumento di referral da Google in Webmasters Tools. Confermato il roll out il 16 giugno ma gli effetti non sono stati evidentissimi.
  • 12 giugno 2014 - Google Spam Algorithm 3. E' stato diffuso il Payday Loan Algorithm. Colpisce le queries spam dunque colpisce anche i siti che si cercano troppo spesso.
  • 28 maggio 2014 - Nei forum dei webmaster c'è attività. E' evidente che qualcosa deve essere stata difusa. Forse un aggiornamento. Tanti segnali lasciano intendere che ci sia stato un aggiornamento non definito.
  • 21 maggio 2014 - Google Panda 4. Si tratta di un nuovo algoritmo e non di un aggiornamento dei precedenti. Colpisce circa il 7,5% delle ricerche in lingua Inglese.
  • 21 maggio 2014 - Diffuso l'algoritmo PayDay Loan 2.0 che colpisce le query esageratamente spam. Si parla di un nuovo algoritmo non collegato a Panda o Penguin. La versione precedente, del giugno 2013, colpì duro in Turchia dove lo spam è diffuso.
  • 20 maggio 2014 - Diffuso Panda 4.0
  • 13 maggio 2014 - Le SERP sono impazzite. E' evidente che qualcosa è accaduto. Molti SEO ribadiscono che ci sia stato un aggiornamento. Gli analisti USA, quelli che dicono di aver parlato con i manager di Google, sostengono che non ci sia stato nessun aggiornamento e che Google li ha rassicurati. In realtà Google non è tenuto a dir nulla a nessuno. Le SERP letteralmente impazzite per molti sono l'evidenza che qualcosa sia accaduto.
  • 19 aprile 2014 - Serp impazzite nuovamente. E' molto probabile che ci sia stato un nuovo aggiornamento o di nuove penalizzazioni.
  • 24 marzo 2014 - Gli analisti dell'algoritmo principale di Google hanno rilevato modifiche nelle SERP tanto da far pensare ad un aggiornamento di Panda. La situazione si è ristabilita nel mese di aprile fino al giorno 19. Google non ha annunciato o confermato l'aggiornamento: non fornisce più info su nuove release a Panda.
  • 6 febbraio 2014 - Page layout n. 3 - Google ha aggiornato per la terza volta l'algoritmo (era noto come "Top heavy") che riguarda l'above the fold: penalizza i siti web che hanno troppi banner pubblicitari nella parte alta della pagina (prima dello scroll). Dati di incisività non certi.
  • Gennaio 2014 - In alcuni giorni del mese l'attività nelle serp di Google è stata rilevante. Si suppone la diffusione di aggiornamenti, sebbene minori.

2013


Anno 2013

  • Riduzione Authorship - 19 dicembre 2013 - Matt Cutts ha annunciato che il mark-up authorship sparisce da circa il 15% delle queries. I dati non sono certi.
  • Sconosciuto - 17 dicembre 2013 - Gli analisti hanno rilevato grande attività nelle serp di Google. Nessuno da big G ha confermato o negato aggiornamenti. 
  • Sconosciuto - 14 novembre 2013 - Molti trackers hanno rilevato attività insolita in Google. In Webmasters tools sono stati segnalati molti errori DNS. Da Google nessuno ha confermato la diffusione di nuovi aggiornamenti ma quanto accaduto lascia presupporre che qualcosa sia accaduto.
  • Penguin 5 (2.1) - 4 ottobre 2013 - Da circa 4 mesi e mezzo Google non pubblicava aggiornamenti a Penguin. Sembra essere un aggiornamento dati e non un aggiornamento all'algoritmo. Negli Stati Uniti numerosi siti sono stati letteralmente devastati da questo aggiornamento che ha influito, dice Matt Cutts su Twitter, per circa l'1% delle ricerche.
  • Colibrì - 20 agosto 2013 - Google ha diffuso l'aggiornamento in agosto ma lo ha annunciato soloil 26 settembre 2013. E' un aggiornamento del core di Google e migliora la ricerca semantica e il grafico della conoscenza.
  • In-depth articles - 6 agosto 2013 - Google ha aggiunto un nuovo tipo di risultato notizia denominato "Notizie di approfondimento". Al momento ci sono collegamenti a tre articoli. Ha influenzato il 3% delle ricerche.
  • "Senza nome" - 26 luglio 2013 - Non c'è certezza nè conferma di questo aggiornamento. Gli analisti hanno rilevato una "grande attività".
  • Espansione del Grafico della conoscenza - 19 luglio 2013 - Il grafico ha raggiunto il 50,4% dei siti presenti nell'indice.
  • Panda 26 - 18 luglio 2013 - Aggiornamento a Panda "finemente mirato", come dice Matt Cutts. La numerazione potrebbe non essere esatta.
  • Panda Dance - 11 giugno 2013 - Non è stato un grande aggiornamento, a quanto pare. E' stato diffuso in circa 10 giorni. Ecco il motivo della "dance", diversi giorni per gli aggiornamenti. Ad ogni modo sembra che Panda venga aggiornato mensilmente.
  • Payday Loan - 11 giugno 2013 - Aggiornamento di nicchia per siti che fanno webspam come quelli porno. Potrebbe durare un paio di mesi.
  • Penguin 2.0 - 22 maggio 2013 - E' il 4° aggiornamento di Penguin. Sempre più sofisticato pare sia più "attento" a livello delle singole pagine per la rilevazione di tecniche di webspam.
  • Profondità nei domini - 21 maggio 2013 - La tempistica non è chiara (se sia stato diffuso davvero il 21 maggio come indicato da vari analisti). Aggiornamento che controlla l'affollamento nel dominio (oltre l'homepage) se si hanno più pagine di profondità.
  • Senza nome - 9 maggio 2013 - Diversi analisti hanno rilevato un aggiornamento che non è stato annunciato e neanche confermato. Molti siti però hanno subito un calo di visite piuttosto significativo.
  • Panda n. 25 - 13/15 marzo 2013 - L'aggiornamento riguarda Panda. Dopo questo Matt Cutts ha lasciato intuire che Panda sarà integrato nel core dell'algoritmo. La data prevista era tra il 13/15 marzo.
  • Panda n. 24 - 22 gennaio 2013 - L'aggiornamento riguarda l'1,3% delle queries in lingua inglese. Non è da escludere che le modifiche agli aggiornamenti potranno avere impatti successivi ("rotoleranno") per le altre lingue. Google ha annunciato l'aggiornamento per il 22 gennaio 2013. Le SERP, però, indicano che probabilmente è stato effettuato qualche giorno prima. Molti webmaster, nel web, concordano con questa versione.

2012


Anno 2012

  • Panda n. 23 - 21 dicembre 2012 - "Refresh" di Google Panda. Colpisce l'1,3% delle ricerche in lingua inglese - Articolo
  • Grafico della Conoscenza - 4 dicembre 2012 - Introdotto per varie lingue. Consente ricerche più pertinenti - Post
  • Panda n. 22 - 21 novembre 2012 - Ufficialmente riguarda solo lo 0,8% delle queries in inglese.
  • Panda n. 21 - 5 novembre 2011 - Relativo alle ricerche in inglese (1,1%) e in altre lingue (0,4%) - Leggi
  • Top 2 Heavy n. 2 (Layout pagina) - 9 ottobre 2012 - Colpisce i siti che hanno troppi ads pubblicitari al di sopra del foglio di layout del sito. Per siti di qualità.Non è stato palesato se si tratti di un algoritmo a sè o di un aggiornamento dati di Panda. C'era già stato un intervento il 19 gennaio 2012.
  • Penguin n. 3 - 5 ottobre 2012 - Relativo allo 0,3% delle queries.
  • Lista bimestrale (agosto-settembre) - 65 interventi - 4 ottobre 2012 - 7 interventi sulle SERP, espansione del Grafico della conoscenza in inglese, aggiornamenti sulla qualità della pagina e sul modo di determinare i risultati per ricerche locali.
  • Exact Match Domain (EMD) - 27 settembre 2012 - Il nome di dominio non sia formato solo da keywords. Diventi una specie di marchio dell'azienda (sia "brandable").
  • Panda n. 20 - 27 settembre 2012 - Sovrapposizione ad EMD. Colpisce il 2,4% delle queries. Da questo cambia la numerazione: da 3.x.x a 20.
  • Panda n. 19 (3.9.2) - 18 settembre 2012 - Sembra un semplice refresh dati.
  • Panda n. 18 (3.9.1) - 20 agosto 2012 - Piccolo aggiornamento.
  • 7 risultati SERP - 14 agosto 2012 - Limitati i risultati top 10 che vengono ridotti a 7 per molte ricerche.
  • Penalizzazione DMCA - 10 agosto 2012 - Google penalizza i siti che violano i diritti d'autore probabilmente in collaborazione con la DMCA (come la SIAE in Italia).
  • Lista bimestrale (giugno-luglio) - 86 interventi - 10 agosto 2012 - Mira alla qualità dei siti, ordinamento dei risultati, miglior classifica per le "fonti attendibili".
  • Panda n. 17 (3.9) - 24 luglio 2012 - 1% delle ricerche influenzato dall'aggiornamento.
  • Link Warnings - 19 luglio 2012 - Google ha inviato una serie di avvisi per link innaturali mediante Webmasters Tools. Ha poi dichiarato che non tutti gli avvisi erano un problema serio.
  • Panda n. 16 (3.8) - 25 giugno 2012 - Aggiornamento dei dati (refresh) e non all'algoritmo. Impatto lieve sulle SERP.
  • Panda n. 15 (3.7) - 8 giugno 2012 - Impatta sull'1% delle visite. Pare però che sia stato più forte dei due precedenti (3.6. e 3.5)
  • Lista di maggio - 39 interventi - 7 giugno 2012 - Miglioramenti a Penguin, miglior sistema di ricerca degli schemi di link, miglioramento di Google News.
  • Penguin n. 2 (1.1.) - 25 maggio 2012 - I dati di Penguin vengono utilizzati anche al di fuori dell'indice principale di Google.
  • Lista di aprile - 52 interventi - 4 maggio 2012 - Aggiornamenti Penguin, ingrandito l'indice di base del 15%, migliore impaginazione, aggiornamento sitelink.
  • Panda n. 14 (3.6) - 27 aprile 2012 - Aggiornamento rimasto un po' oscuro. Non è stato chiarito cosa faccia.
  • Penguin - 24 aprile 2012 - Ecco l'algoritmo contro webspam. Specie contro le parole chiave in eccesso.
  • Panda n. 13 (3.5) - 19 aprile 2012 - Aggiornamento di routine.
  • Parked Domain Bug - 16 aprile 2012 - Un errore. Alcuni siti venivano considerati come "domini parcheggiati" e dunque svalutati.
  • Lista di marzo - 50 interventi - 3 aprile 2012 - Valutazione anchor-text, ricerca immagini, interpretazione delle query con intenzioni locali.
  • Panda n. 12 (3.4) - 23 marzo 2012 - Incide su circa 1,6% delle ricerche.
  • Panda n. 11 (3.3) - Google non usa più un sistema di valutazione dei link che aveva usato in passato e miglioramento delle ricerche locali.
  • Lista di febbraio - 40 interventi - 27 febbraio 2012 - Aggiornamenti per la ricerca/immagini, Panda.
  • Venezia - 27 febbraio 2012 - Importante aggiornamento per le ricerche locali e per localizzare i risultati delle SERP.
  • Qualità - 17 aggiornamenti - 3 febbraio 2012 - Ricerca di qualità. Freschezza dei contenuti di un sito ed errori ortografici. Panda integrato nell'indice di ricerca principale.
  • Top Heavy - 19 gennaio 2012 - Google riduce la valutazione di siti con tanta pubblicità sul foglio di lavoro (layout del sito).
  • Panda n. 10 (3.2) - Aggiornamento all'algoritmo.
  • Search + - 10 gennaio 2012 - Strategia aggressiva. Uso maggiore del pulsante di Google+ (+1) per il social, per i profili utente, nelle SERP.
  • Lista dicembre 2011 - 5 gennaio 2012 - Sitelinks più rilevanti, rich snippet, qualità landind page.

2011


Anno 2011

  • Pacchetto di venti aggiornamenti (Roundup) – 14 Novembre / 1 dicembre 2011 – Google annuncia dieci piccoli aggiornamenti nel mese di novembre e altri dieci a dicembre. Vengono inclusi rich snippet, supporti per le lingue, modifiche ai siti e altri fattori che influenzano le SERP.
  • Freshness – 3 novembre 2011 – Aggiornamento che si concentra sui contenuti più freschi e regolarmente aggiornati e va a colpire il 35% delle ricerche.
  • Panda 3.1 (9) – 18 novembre 2011 – Piccolo aggiornamento che va a colpire meno dell’1% delle ricerche.
  • Panda “Flux” (8) – 5 ottobre 2011 – Il Tweet di Matt Cutts è chiarissimo: “Aspettatevi dei cambiamenti continui legati a Panda nelle prossime settimane, che avranno però un impatto minore rispetto agli altri (meno del 2% delle SERP)”.
  • Panda 2.5 (7) – 28 settembre 2011 - Panda si concentra su un’analisi più ampia del contenuto dei siti.
  • Panda 2.4 (6) – 12 agosto 2011 – Il nuovo aggiornamento di Google diventa internazionale, colpendo quasi tutte le query di lingua non inglese ad eccezione di cinese, giapponese e coreano. Colpito tra il 6 e il 9% delle query.
  • Panda 2.3 (5) – 23 luglio 2011 – Panda comincia a distinguere i contenuti di alta qualità da quelli di bassa qualità, fornendo dei migliori risultati nelle SERP.
  • Panda 2.2 (4) – 21 giugno 2011 – Colpiti i siti che prelevano i contenuti dai siti originali e li riportano sul proprio. In questo modo, chi copia i contenuti verrà penalizzato.
  • Panda 2.1 (3) – 9 maggio 2011 – Piccolo aggiornamento non dichiarato da Google.
  • Panda 2.0 (2) – 11 aprile 2011 – Il nuovo aggiornamento di Google va a colpire tutte le query in lingua inglese nel mondo.
  • Bottone +1 (Google Plus) – 30 marzo 2011 – Per rispondere alla concorrenza di Facebook e Twitter, Google lancia il bottone +1 di del proprio social network Plus, dando così la possibilità agli utenti di influenzare le SERP.
  • Panda – 23 febbraio 2011 – Un aggiornamento imponente, che colpisce il 12% delle ricerche e non dà scampo ai contenuti di bassa qualità. Il roll-out dell’algoritmo dura circa due mesi e si manifesta in Europa ad aprile.

2010


Anno 2010

  • Social Signals – Dicembre 2010 – Google e Bing cominciano a usare i dati provenienti dai social network (principalmente Twitter e Facebook) per determinare il punteggio di una pagina.
  • Google Instant Previews – Novembre 2010 – Gli utenti hanno la possibilità di vedere l’anteprima della landing page di un sito direttamente dalle SERP. Google disattiverà questa funzione nell’aprile del 2013, a causa del poco utilizzo da parte degli utenti.
  • Google Instant – 8 settembre 2010 – Google mostra i risultati di ricerca mentre una query viene digitata. Di fatto, si tratta di suggerimenti agli utenti durante la composizione di una ricerca.
  • Brand – Agosto 2010 – Anche se non si tratta di un vero e proprio aggiornamento, con questa modifica Google permette che lo stesso dominio compaia più di una volta sulle SERP. In precedenza, i domini erano limitati a uno o due listing.
  • Google Caffeine – 8 giugno 2010 – Nuovo sistema di indicizzazione di Google, che non solo accelera la risposta del motore di ricerca per ogni query effettuata, ma fornisce anche un indice più aggiornato del 50% grazie a una migliore raccolta dati.
  • May Day – 1 maggio 2010 – Tra fine aprile e inizio maggio, i webmaster notano drastici cali nelle long-tail. Matt Cutts più avanti confermerà che Google aveva rilasciato May Day, un algoritmo che impatta sulle long-tail. Vengono colpiti su larga scala i siti che propongono contenuti di bassa qualità, anticipando di fatto Panda.
  • Google Places – 20 aprile 2010 – Google Local Business Center diventa Google Places e migliora l’esperienza local degli utenti, inserendo le pagine Places all’interno dei risultati di ricerca locali e aggiungendo una serie di nuove caratteristiche.

2009


Anno 2009

  • Real-Time Search - Dicembre 2009 - La ricerca in tempo reale per Google news, Twitter, i nuovi contenuti che vengono indicizzati. L'espansione ha poi coperto tutti i social.
  • Caffeine (Anticipazione) - Agosto 2009 - Anteprima di un grande cambiamento nell'infrastruttura: accelerare la scansione dei siti, espandere l'indice, integrare indicizzazione e posizionamento quasi in real time. Il lancio avverrà nei primi mesi del 2010 e durerà fino all'estate.
  • Real-canonical Tag - Febbraio 2009 - Google, Microsoft e Yahoo cominciano a supportare il tag Canonical. 
  • Vince - Febbraio 2009 - Per i SEO è stato un aggiornamento proteso a favorire i grandi marchi. Google ha cercato di sminuire l'accusa.

2008


Anno 2008
  • Google Suggest - Agosto 2008 - Google introduce il sistema di pertinenza e visualizza suggerimenti pertinenti alla richiesta man mano che questa viene digitata dall'utente. Successivamente diventa Google Instant.
  • Dewey - Aprile 2008 - E' un grande riordino di dati. Qualcunò sospettò che Google stesse cercando di spingere alcune sue parti come "Google Libri".

2007


Anno 2007

  • Buffy - Giugno 2007 - Chiamato "Buffy" in onore di Vanessa Fox che lascia Google. E' un insieme di piccoli cambiamenti.
  • Universal Search - Maggio 2007 - Non è stato un tipico aggiornamento di Google. Alle SERP tradizionali sono integrati news, video, immagini, luoghi e altri menu verticali. 

2006


Anno 2006

  • No problem - Dicembre 2006 - Fermento tra i webmasters a causa di un ipotetico aggiornamento di Google ma, a quanto pare, non è accaduto niente di importante. 
  • Aggiornamento Supplementare - Novembre  2006 - Google ha apportato modifiche all'indice supplementare. Ciò ha creato un po' di confusione tra i webmaster che hanno considerato alcuni interventi come penalizzazioni anche se non lo erano.

2005


Anno 2005

  • Big Daddy – 1 novembre 2005 – Aggiornamento infrastrutturale che cambia il modo in cui Google tratta i canonical, i redirect 301 e 302 e altro. L’update si protrae per alcuni mesi e viene reso noto solamente alla fine di marzo 2006.
  • Jagger – 19 ottobre 2005 – Aggiornamento importante, che prende di mira i link di bassa qualità (reciproci, link farm, a pagamento) e punta a ridurre il web - spamming. Il roll-out di Jagger avviene approssimativamente tra settembre e novembre 2005, con l’impatto maggiore in ottobre.
  • Unione di Google Maps e Google Local – 6 ottobre 2005 - Usando Google Maps, con questo aggiornamento gli utenti adesso possono trovare sia le mappe sia le informazioni su un determinato luogo nella stessa pagina di ricerca.
  • Gilligan – 8 settembre 2005 – Noto anche come “Falso allarme” o “Falso aggiornamento”: i webmaster notano cambiamenti continui nelle SERP, ma Google non conferma, dichiarando che si tratta di un semplice refresh dell’indice.
  • Ricerca Personalizzata – 28 giugno 2005 – Questo roll-out colpisce direttamente le ricerche personali degli utenti, che vengono migliorate e diventano più precise. Google rileva i dati delle ricerche di ogni utente e ne personalizza i contenuti, aiutando gli utenti a trovare più facilmente quello che stanno cercando.
  • Google Sitemaps – 2 giugno 2005 – Tramite Webmaster Tools, viene data la possibilità a webmaster e proprietari di siti di creare file XML contenenti URL da far esaminare a Google, per un successivo inserimento nell’indice del motore di ricerca.
  • Bourbon – 20 maggio 2005 – Quest’aggiornamento va a colpire i contenuti duplicati e gli URL non canonical. La modifica dell’algoritmo cambia il modo di gestire le due cose.
  • Allegra – 2 febbraio 2005 – Secondo alcuni webmasters, si è trattato di un piccolo aggiornamento dell’Indice di Espansione Massiccia (Latent Semantic Indexing, LSI) di Google, che avrebbe colpito link sospetti.
  • No Follow – 18 Gennaio 2005 – Al fine di combattere lo spam e controllare la link quality esterna, Google, Yahoo e Microsoft introducono tutti insieme l’attributo “No Follow”. Esso è utile a ripulire i link non affidabili, come i commenti spam sui blog. Anche se non si tratta di un aggiornamento tradizionale, questa modifica avrà un impatto importante sul Link Graph.

2004


Anno 2004

  • Google IPO - Agosto 2004 - Non è un aggiornamento ma è sempre un evento importante. Vendute 19 milioni di azioni: raccolto 1,67 miliardi di dollari di capitale.
  • Brandy - Febbraio 2004 - Indice di Espansione Massiccia (Latent Semantic Indexing, LSI). Più attenzione alle anchor text. Google comincia a comprendere i sinonimi ed inizia l'analisi delle parole chiave.
  • Austin - Gennaio 2004 - Ha ripreso e finito il lavoro di Florida (2003). Ha colpito le tattiche ingannevoli on-page (testo invisibile, link invisibili, meta-tag pieni di keywords). Con "Hilltop" Google inizia a parlare di rilevanza della pagina.

2003


Anno 2003

  • Florida - Novembre 2003 - Segna la fine del SEO anni '90. Fine del keywords stuffing. Ha gettato le basi per un SEO diverso. Molte aziende persero posizioni e si arrabbiarono non poco.
  • Index supplementare - Settembre 2003 - Per non perdere in prestazioni Google viene dotato di un indice supplementare. Questo ha causato qualche problema ai SEO per via dei risultati da indice supplementare. L'indice è stato poi reintegrato.
  • Fritz - Luglio 2003 - Google non fa più aggiornamenti mensili dell'indice ma attua una politica "incrementale". L'indice cambia ogni giorno e fa il refresh dei dati.
  • Esmeralda - Giugno 2003 - Ultimo degli aggiornamenti regolari a cadenza mensile. Da "Google Dance" si passa a "Everflux".
  • Dominic - Maggio 2003 - Non è mai stato un aggiornamento chiaro. "Freshbot" e "Deepcrawler" scandagliavano il web. Probabilmente fu relativo ai backlinks.
  • Cassandra - Aprile 2003 - Un aggiornamento piuttosto forte. Colpiva il testo nascosto e i link nascosti. Andava a colpire anche i collegamenti in massa tra siti dello stesso proprietario.
  • Boston - Febbraio 2003 - Il primo aggiornamento di Google che ha un nome. Inizialmente Google effettuava un grande aggiornamento mensile relativo all'algoritmo e agli indici. Questo causava la cosidetta "Google Dance" nelle SERP. Gli aggiornamenti mensili furono poi abbandonati per una maggiore frequenza.




2002


Anno 2002

  • 1° Aggiornamento Documentato - Settembre - Un riordino importante che fa gridare alla "Google Dance" e lascia sbigottiti i webmasters. Dopo un po' arriva l'aggiornamento Boston.

2000


Anno 2000

  • Google Toolbar - dicembre 2000 - Google lancia la sua Toolbar e il Toolbar PageRank. Per qualcuno segna l'inizio della Google Dance ossia i webmaster cominciano a guardare i dati di Google e a capire le variazioni.



SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
AddThis Social Bookmark Button

AMP pages - SEO mobile

Creazione pagine AMPNon sai come creare pagine AMP sul tuo sito?
Contatta lo staff di Web4RawSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva

No Spam


Web4raw non invia via email offerte di lavoro o, ad ogni modo, email di spam. Se ricevete email indicanti il nostro dominio non rispondete: non siamo noi ad inviarle. Se volete contattarci usate il form contatti di questo sito. Grazie.


Vietato copiare gli articoli di Web4raw. Google penalizza i contenuti duplicati.


        Web4raw è anche su Virbuzz.com    


Assud | Words on Mud | Conversazioni con Fernanda Pivano | Social Bookmarking | Google+

Web4Raw è un blog personale | Copyright © 2010-2017. All Rights Reserved to Web4Raw. Riproduzione riservata

x

ASPETTA!
.
GOOGLE CAMBIA L'INDICE PRIMARIO!
.
I siti web devono essere responsive
o avere una versione mobile!
.
Il tuo sito è pronto per il nuovo cambiamento?
.
Chiedi l'audit gratuita del tuo sito!
.
x
Il canale Youtube di Web4Raw
Guarda i video di Web4Raw
SalvaSalva