Seo Certificato

Il master di Web4raw è SEO certificato

Area utenti

Iscriviti a Web4Raw commenta gli articoli e ricevi la newsletter.Gli utenti non iscritti non potranno accedere ad aree, e servizi, riservate del sito.

Informativa Cookies

Chi è online

Abbiamo 24 visitatori e nessun utente online

Words on Mud

Google: il mobile indice primario cambia le regole per i contenuti nascosti


Novità da Google. Ed è una grande novità relativa ai contenuti nelle tabs, negli accordion e per i testi nascosti. Note su altre questioni.


Novità per i contenuti nascostiContenuti nelle tabs e negli accordion (in pratica nascosti): con l'indice primario mobile avranno piena importanza ai fini del posizionamento.

Con l'indice desktop come primario, per anni, ci è stato detto più volte che non sarebbero stati presi in considerazione dai crawler del motore di ricerca.

Cambiando l'indice, dunque, cambierà anche il modo in cui i siti web potranno e dovranno essere sviluppati e realizzati. Dalla strategia alla costruzione finale.

Un grande cambiamento, dunque, quello che Google farà entro i primi mesi - dovrebbe essere così - del 2017.

Intanto i portavoce di Big G ci dicono che non tutte le problematiche sono state affrontate o risolte. Ad esempio i casi limite come quello dei links che puntano alla versione desktop del sito ma non alla versione mobile (nel caso di siti non responsive). Come dovranno essere trattati quei links? Avranno ancora valore? In Google non lo sanno e stanno esaminando casi come questo.

Ricordatevi che se il vostro sito non è responsive ma ha una versione mobile, quest'ultima deve essere ottimizzata secondo le linee guida del motore di ricerca. Se la versione mobile non è stata mai sviluppata non perdete tempo. Contattate lo staff di Web4raw.

Da Google fanno sapere anche che l'algoritmo relativo al Page Layout (alla struttura della pagina) è automatizzato ma non è realtime. Probabilmente è schedulato per essere lanciato un tot di volte ogni tot di periodo. L'algoritmo è quello che verifica che nelle pagine non ci siano troppi annunci pubblicitari o troppi elementi grafici che distolgono l'attenzione dell'utente dal contenuto.

Un altra nota degna di evidenza riguarda i rich snippet: vederli nelle SERP non vuol dire godere di un ranking migliore. Non è detto che l'algoritmo non individui altre problematiche mentre ritenga gli snippet degni di visualizzazione. La qualità non è lo snippet.

Ultima nota per gli aggiornamenti: l'ultimo che ha avuto un impatto piuttosto importante nelle SERP è stato diffuso a fine ottobre (intorno a giorno 26).

Temete che il vostro sito non sia adeguato al cambiamento che Google sta per attuare riguardo gli indici? Contattate gli esperti di Web4raw per una consulenza.

Master










SalvaSalvaSalvaSalva
AddThis Social Bookmark Button

Comunicazione

No Spam


Web4raw non invia via email offerte di lavoro o, ad ogni modo, email di spam. Se ricevete email indicanti il nostro dominio non rispondete: non siamo noi ad inviarle. Se volete contattarci usate il form contatti di questo sito. Grazie.


Vietato copiare gli articoli di Web4raw. Google penalizza i contenuti duplicati.


      Web4raw è anche su Virbuzz.com    


Assud | Words on Mud | Conversazioni con Fernanda Pivano | Social Bookmarking | Google+

Web4Raw è un blog personale | Copyright © 2010-2017. All Rights Reserved to Web4Raw. Riproduzione riservata

x

ASPETTA!
.
GOOGLE CAMBIA L'INDICE PRIMARIO!
.
I siti web devono essere responsive
o avere una versione mobile!
.
Il tuo sito è pronto per il nuovo cambiamento?
.
Chiedi l'audit gratuita del tuo sito!
.
x
Il canale Youtube di Web4Raw
Guarda i video di Web4Raw
SalvaSalva