Google penalizza siti in Germania, Spagna e Italia


Google penalizza i siti di webspam in Germania, Spagna, Italia e Grecia. Il "guest blogging" è finito.


Premessa: Web4raw non ha mai consigliato ad alcuno di fare guest blogging e non lo ha mai praticato. Il guest blogging è quella assurda pratica di "ospitare" altri blogger sul proprio per poter creare una rete di backlinks. Molte piattaforme, però, si facevano pagare per l'accesso. Risultato? Per Google è webspam. Il guest blogging è morto e finito (adesso anche in Italia) - come ha detto Matt Cutts - nonostante qualcuno in rete - i soliti autonominati guru del web marketing - continui a mantenere online dei post in cui parla di questa pratica come una grande novità da seguire as-so-lu-ta-men-te.

I risultati della verifica antispam in Spagna, Germania, Italia e Grecia (per quest'ultimo Paese la conferma è stata data da big G il 25 marzo 2014) - da parte di Google - sono evidenti nelle Serp che, ancora una volta, stanno "ballando" per quanto questo termine sia improprio.

Ad essere penalizzati i siti che propongono link a pagamento, con passaggio di pagerank, e quelli che li comprano per migliorare il proprio posizionamento.

Quali sono i link penalizzanti? Google lo ha spiegato sul proprio blog.

Quoto: "La nostra posizione sui link che puntano al tuo sito non è cambiata: partecipare a schemi di link e principalmente all'acquisto di link che passano PageRank al fine di influenzare i risultati dei motori di ricerca è ancora contro le nostre linee guida . Abbiamo recentemente pubblicato un video su come definiamo i nostri criteri per link a pagamento per aiutarvi a capire meglio queste linee guida.

Nel contesto italiano, il linking a pagamento avviene storicamente attraverso iniziative di article marketing e guest blogging".

Master
Registrati e chiedi una consulenza gratis per il web marketing dedicato al tuo sito




AddThis Social Bookmark Button
x
Il canale Youtube di Web4Raw
Guarda i video di Web4Raw
SalvaSalva