Google: progetto intelligenza artificiale

Google alle prese con il motore di ricerca "intelligenza artificiale".

 

Non basta l'aggiornamento Pinguino, non basta l'algoritmo Panda. Google è intenzionato a creare - e ci sta lavorando a quanto pare - una vera e propria intelligenza artificiale al servizio degli utenti web. La notizia rimbalza sui media di mezzo mondo. Gli operatori di settore, chi lavora nel web, però, qualcosa l'aveva già intuita.

L'idea è quella di Amit Singhal (lo potete seguire facilmente su Google+), uno degli ingegneri a capo del progetto Google. Il suo sogno, pare abbia dichiarato di recente, è quello di ricreare il computer di bordo dell'astronava Enterprise (serie "Star Trek").

Un sistema sempre di semanticamente pertinente in grado di recepire le sfumature di significato e dunque di fornire i risultati migliori nelle SERP (risultati della ricerca).

Pare che durante una teleconferenza europea (presenti solo 9 super invitati) Singhal abbia parlato del "Google knowledge graph", il diagramma della conoscenza.

Fino a qualche anno fa Google - se si cercava Apple - non distingueva tra il frutto, l'azienda di prodotti tecnologici, la bibbia. All'inizio i risultati erano tutti i documenti che contenevano quella parola. Un numero indeterminato di pagine web. L'esigenza, dunque, è stata quella di riordinare l'indice e restituire dei risultati sempre più pertinenti con i termini di ricerca dell'utente.

Da lì la nascita dell'algoritmo PageRank fino ad arrivare a Panda e Penguin che sono l'evoluzione naturale di un motore di ricerca sempre più semantico e pertinente.

Amit Singhal suggerisce una semplice prova: cercare "Monet". Google vi restituirà le immagini di alcune opere del pittore ed una lista di risultati sulla sua vita e la sua opera. Sarebbe il segno che il sistema sta "imparando" a conoscere le entità ricercate ed a ordinarle per rilevanza e qualità.

 

Master

AddThis Social Bookmark Button
x
Il canale Youtube di Web4Raw
Guarda i video di Web4Raw
SalvaSalva