Seo Certificato

Il master di Web4raw è SEO certificato

Area utenti

Iscriviti a Web4Raw commenta gli articoli e ricevi la newsletter.Gli utenti non iscritti non potranno accedere ad aree, e servizi, riservate del sito.

Informativa Cookies

Chi è online

Abbiamo 61 visitatori e nessun utente online

Words on Mud

Deep web: guida a quello che non sapete di internet


Oggi tutti parlano di web ma davvero in pochi lo conoscono davvero. Entriamo nel deep web.



Deep Web e internet(Fonte dell'immagine: internet)

A sentir parlare certi partiti politici "la rete" sono loro, altri soggetti affermano di essere il popolo del web. Quando si sentono cose del genere c'è soltanto da rabbrividire poiché internet è molto di più di quanto non si conosca. Tanti "guru" non sanno neanche di cosa parlano.

Se prendiamo tutti insieme Facebook, Google, Youtube, Twitter, Digg e tutta la miriade di siti aziendali e blog che troviamo normalmente non facciamo altro che parlare di una percentuale che secondo il Guardian non va oltre lo 0,03% del totale. Probabilmente, però, l'internet conosciuta e frequentata dalla gente - a livello planetario - arriva al 3%. Qualcuno ritiene che il deep web sia 500 volte più grande dell'internet conosciuta. 

E allora cos'è il 97% di internet? E' un mondo da cui è bene stare lontani: un "altrodove" in un "altroquando" che pullula di criminali spietati e senza scrupoli che si muovono in luoghi più oscuri dell'underground proponendo i loro servizi ad un solo scopo: far soldi velocemente. Tanto è vero che la moneta di scambio del "deep web" è il bitcoin.

In realtà le dimensioni del deep web sono variabili e "misurarlo" appare come un'operazione insensata e forse impossibile. I motori di ricerca che tutti conosciamo non lo prendono in considerazione e non lo indicizzano o, almeno, non ne presentano i siti nelle SERP.

Cominciamo il nostro viaggio in ciò che viene raccontato non tanto spesso. Un mondo di cybercrimine e di nuovi soldati di ventura pronti a mettere le loro conoscenze a disposizione di eserciti digitali. Sì, un mondo in cui non è difficile incontrare cyber-mercenari. Se questi argomenti vi ripugnano potete non continuare la lettura.

E' ovvio che non è mio interesse dirvi come accedere a questa internet e non vi dirò nomi e non vi darò riferimenti. Questo articolo è solo a scopo divulgativo e non vuole essere una guida nel deep web. Lo scrivo dopo aver partecipato ad un incontro tenuto da Raoul Chiesa, un hacker etico italiano.

Il consiglio che posso darvi è di non tentare di accedervi se non siete preparati tecnicamente e tecnologicamente. Poi, come sempre, fate quello che vi pare.

Droghe. Sicuramente uno dei mercati principali del deep web è quello del commercio della marijuana e delle altre droghe. Uno dei market (in cui venditori e compratori si incontravano) è stato chiuso nel settembre 2013 dalla FBI. La cosa più incredibile è che le sostanze stupefacenti si ordinano e si ricevono tranquillamente a casa mediante corriere. Altro che pusher all'angolo della strada o al parco o in discoteca. Altri tempi. Pagamento? In bitcoins ovviamente
Alcuni siti di compravendita somigliano nel loro modo di funzionare a noti eBay e Amazon in cui venditori e acquirenti si incontrano.

Ingaggiare un sicario. Anche questo sembra incredibile ma nel deep web si trovano sicari e assassini che propongono i loro servizi a pagamento sui loro siti internet. Il costo del "servizio" varia al variare del bersaglio. Anche l'assassinio di un giornalista è contemplato (e qui è bene che io faccia gli scongiuri!!! :-)  ).

Buttery bootlegging. Hai visto oggetti che ti piacciono molto ma non riesci a comprarli poiché costano molto e non hai i soldi necessari? Qualcuno li ruberà per te e te li consegnerà dietro compenso. In bitcoins, ovvio.

Comprare armi. Dopo le droghe l'altro market del deep web è certamente quello delle armi. Ci sono diversi siti che vendono armi di tutti i tipi. Alcuni sono, a modo loro, "etici" per cui non vendono le munizioni (che saranno reperibili su altri siti, ovvio). Armi d'assalto, militari, bazooka. Si trova di tutto. Credo sia bene non domandare da dove arrivino. Anche queste vengono tranquillamente consegnate con pacchi anonimi a casa della gente. Un consiglio posso darlo: non comprate armi e non usatele.

Carte di credito. Dove finiscono i dati delle carte di credito che vengono rubati dai cracker e dagli hacker non etici? Nel deep web. Con la carta vengono forniti anche i dati dell'intestatario. Ovviamente non è possibile sapere se tutto ciò, compreso quanto scritto prima, sia vero. Nel deep web ci sono anche i siti di polizia, federali, servizi pronti ad intercettare l'idiota che sta cercando di comprare un mitra o delle carte di credito clonate.

Scommesse clandestine. Nel deep web si può scommettere su tutto, specie su eventi sportivi.

Traffico di organi. Alcuni siti di pseudo-cliniche sembrano inneggiare a fantasiosi (spero sia così) esperimenti scientifici sull'essere umano da parte di team medici. Si tratta di siti poco aggiornati per cui l'idea comune è che si tratti di una sorta di parodia o presa in giro della professione medica. Non tutto ciò che è nel deep web è reale. Non si sa mai con certezza. E' un mondo indefinito per certi aspetti. C'è anche questo nel deep web.

Pornografia. Di tutti i tipi e su tutti i soggetti. Una cosa tanto squallida che non merita di essere trattata neanche citando altri autori di articoli come questo. Non posso che sperare che FBI, Polizia postale, NSA o chi per loro intercetti e arresti chiunque traffichi sulle degenerazioni a danno di un altro essere umano.

Skimmer. Vendita di skimmer ossia i tastierini dei bancomat o dei sistemi di pagamento automatici dei distributori di carburanti. Servono a rubare i dati di bancomat e carte di credito. Sono il mercato di riferimento, solitamente, dei delinquenti dell'Europa dell'Est.

Libri. Ebbene sì. Libri. Nel deep web ce ne sono a bizzeffe. Specie manuali. Quando fu chiuso il grande store online per la vendita di droghe, fu chiuso anche il suo club dei lettori. Migliaia di iscritti che si scambiavano libri. E questo è solo un esempio.


Il deep web è anonimo ed è assolutamente necessario - se proprio volete entrarci - rimanere anonimi. Non saprete mai con chi avete a che fare: siano delinquenti o siano le forze dell'ordine. Lo scoprirete da soli... si che lo scoprirete.
State molto attenti, se volete intraprende il viaggio, poiché il deep web è infestato di malware e virus.

Questo excursus nel deep web finisce qui. E' volutamente breve in quanto il mio articolo vuole solo avere scopo divulgativo e informativo.

Consiglio finale: statene alla larga.

Master





AddThis Social Bookmark Button

AMP pages - SEO mobile

Creazione pagine AMPNon sai come creare pagine AMP sul tuo sito?
Contatta lo staff di Web4RawSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva

Comunicazione

No Spam


Web4raw non invia via email offerte di lavoro o, ad ogni modo, email di spam. Se ricevete email indicanti il nostro dominio non rispondete: non siamo noi ad inviarle. Se volete contattarci usate il form contatti di questo sito. Grazie.


Vietato copiare gli articoli di Web4raw. Google penalizza i contenuti duplicati.


      Web4raw è anche su Virbuzz.com    


Assud | Words on Mud | Conversazioni con Fernanda Pivano | Social Bookmarking | Google+

Web4Raw è un blog personale | Copyright © 2010-2018. All Rights Reserved to Web4Raw. Riproduzione riservata

x

ASPETTA!
.
GOOGLE CAMBIA L'INDICE PRIMARIO!
.
I siti web devono essere responsive
o avere una versione mobile!
.
Il tuo sito è pronto per il nuovo cambiamento?
.
Chiedi l'audit gratuita del tuo sito!
.
x
Il canale Youtube di Web4Raw
Guarda i video di Web4Raw
SalvaSalva