Cracker pubblicano le email dei parlamentari del M5S


Fantomatici "Hacker del PD" diffondono le email dei deputati del Movimento 5 Stelle. (Aggiornato al 25 aprile 2013)


E' scontro tra hacker in Italia dopo che un fantomatico gruppo che si fa chiamare "Hacker del PD" (con chiari richiami al collettivo "Anonymous" ha cominciato a diffondere le email dei parlamentari del Movimento 5 Stelle. Pubblicazione che continuerà fino a quando - dicono in un video comunicato - i leader del M5S "non renderanno pubblici gli introiti del blog". Forse più che di hacker si dovrebbe parlare di cracker se non di lamer.

Anonymous si è subito prodigato a smentire e a ribadire che l'operazione non è stata compiuta da loro ma da altri hacker. Ciò perché Anonymous è un collettivo decisamente apolitico e, inoltre, sempre a favore della circolazione delle idee e della libera espressione del pensiero. Un attacco contro una parte politica, insomma, non sarebbe praticabile in quanto lontano anni luce dai principi del collettivo.

C'è anche da dire che chi ha compiuto l'attacco ha commesso qualche errore nella "distribuzione" delle email carpite per cui chiunque voglia scaricarle sarebbe facilmente rintracciabile in caso di indagini.

Le email risalirebbero almeno al novembre scorso. Evidentemente alcuni parlamentari usano anche server di posta Imap. Non è detto che l'attacco sia iniziato nello stesso periodo.

Non pubblico link per raggiungere l'area download dell'email.

Aggiornamento del 25 aprile 2013: Anonymous Italia afferma di aver individuato i responsabili. Ciò va a cozzare radicalmente con certi esperti interpellati dai media; esperti che ipotizzavano la quasi impossibilità di reperire i dati di accesso alle email dei parlamentari e che, invece, fosse una operazione di "comunicazione"... come se, in realtà, di dati di login magari gli "Hacker del PD" ne avessero solo alcuni.

Master







AddThis Social Bookmark Button
x
Il canale Youtube di Web4Raw
Guarda i video di Web4Raw
SalvaSalva